CREMONA E STORIA - GOLF IL TORRAZZO CREMONA

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

CREMONA E STORIA

CLUB
 
Intro e Cremona
 
Situato nelle campagne cremonesi, il Golf il Torrazzo può vantare una posizione strategica invidiabile. Il Circolo infatti si trova a due passi dal bellissimo centro storico di Cremona.
 
Definita una delle città italiane più belle e ricche di storia, Cremona, viene ricordata per le famose “tre T”: Touròon, Turàs, Tetàss, ma anche per la mostarda, gli affreschi e il celebre Stradivari. Affermare che Piazza del Comune di Cremona è una delle più belle del mondo è quasi limitativo.
Il Torrazzo, situato nel centro città, è solo una delle componenti della Piazza del Comune, in cui si affacciano il portico del Bertazzola e la sovrastante marmorea facciata del Duomo, il Battistero ottagonale e i duecenteschi edifici della Loggia dei Militi e del Palazzo Comunale.
Descrivere i singoli particolari di questi monumenti richiederebbe fiumi d'inchiostro, ma per far capire che è un "dovere" visitarla, dovrebbe essere sufficiente sottolineare che la Cattedrale, per i suoi incredibili affreschi, è definita la "Cappella Sistina padana".
Museo del violino
Il legame tra Cremona e la liuteria è indissolubile ed antico: il Museo del Violino aggiunge una nuova splendida pagina consegnando alla comunità internazionale, una importante struttura che riunisce in sé le funzioni di Museo, Auditorium e polo di ricerca.
Al MdV è possibile scoprire cinque secoli di liuteria cremonese attraverso un incontro diretto con i grandi Maestri ed i loro strumenti.
Installazioni multimediali ed un ricco corredo documentale consentono ad ognuno - dal bambino al turista ed al visitatore esperto - di realizzare un percorso suggestivo e coinvolgente dove strumenti, profumi, suoni e immagini concorrono a dar forma a storia, sogni ed emozioni.
 
La cultura dell’eccellenza che fin dai suoi primi passi guida il percorso di realizzazione del Museo del Violino trova nell’Auditorium Giovanni Arvedi sintesi perfetta. Risultato mirabile ed unico di un progetto ardimentoso e moderno, coordinato dagli architetti Palù e Bianchi e supportato dal contributo dell’ingegner Yasuhisa Toyota per l’ottimizzazione acustica, l’Auditorium riafferma ed esalta il ruolo di Cremona capitale del violino e della musica a livello internazionale.
Storia
Alla fine degli anni ’80, l’impulso a tentare imprese nuove spinse l’imprenditore cremonese Lodovico Bottini nella realizzazione di un percorso da golf alle porte di Cremona.
Nel 1990 cominciarono i lavori su 12 ettari di campi agricoli e nella primavera del 1992 fu inaugurato il Golf il Torrazzo, un percorso ancora acerbo, ma che già presentava quelle caratteristiche di gioco che col tempo si svilupperanno, facendone uno dei 9 buche più tecnici e apprezzati della Lombardia.
Il campo viene aperto al pubblico con l’offerta di tutti i servizi necessari all’attività sportiva, ma nei successivi vent’anni le strutture del circolo si sono arricchite per soddisfare le esigenze dei soci e degli ospiti. La club house è stata innalzata di un piano nella parte riservata al ristorante. La cucina è stata ampliata, come pure il ristorante. Una vasta sala sacche è stata costruita lungo la buca 8. Le più recenti realizzazioni sono un pitching green, posto a lato del putting green e l’ampliamento del parcheggio interno.
Percorso e Club House:
 
Il percorso si sviluppa su 9 buche che si estendono su terreni per lo più pianeggianti, ma grazie a meditati movimenti del terreno, il campo risulta essere piacevole e accattivante.
 
Ostacoli d’acqua e bunkers accuratamente posizionati rendono il gioco impegnativo per un giocatore di alto livello ed allo stesso tempo divertente per un golfista agli esordi, numerosi alberi ad alto fusto quali carpini, tigli e aceri circondano le buche costringendo il giocatore a meditare bene i suoi colpi. I greens piccoli e lievemente modellati mettono a dura prova il  gioco corto anche dei golfisti più esperti.
 
Sul fairway della buca 9 si affaccia un’accogliente club-house dai toni caldi e informali, la struttura è a  disposizione di tutti i soci e dei loro ospiti.
Al suo interno il ristorante del circolo offre una cucina a base di piatti semplici della tradizione cremonese, il menù viene arricchito di volta in volta con prodotti stagionali rivisitati in chiave moderna. Due sono le sale a disposizione dei clienti: la prima al piano terra, recentemente ampliata, è luminosa e offre una spettacolare vista sul campo, attraverso la grande vetrata. L’altra sala è al primo piano: più tranquilla, viene abitualmente utilizzata per meeting di lavoro ed eventi privati. In estate si pranza e cena nella confortevole veranda dalla quale si gode uno scenario incantevole, offerto dal farway della buca 9.
 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu